Il direttore scientifico della Fondazione Don Gnocchi e prorettore del Campus Bio-medico di Roma, Eugenio Guglielmelli, ha visitato i laboratori lecchesi dell’Istituto, mercoledì 29 settembre in concomitanza con l’inaugurazione della nuova ala del Politecnico di Milano a Lecco..
Il direttore, che subentra nel ruolo alla presidente del CNR, Maria Chiara Carrozza, si è intrattenuto con il direttore di STIIMA, Lorenzo Molinari Tosatti, il primo ricercatore Marco Sacco e i ricercatori che operano nel Laboratorio di AAL, Robotic Rehab & Motion Analysis. Qui ha avuto modo di osservare i prototipi e le soluzioni sviluppate nell’ambito dii progetti di ricerca la cui partecipazione di STIIMA è focalizzata sulle tematiche della riabilitazione, della salute e del benessere dell’uomo, sviluppate all’interno di una rete di collaborazioni con realtà del territorio lecchese.
In particolare, il prof. Guglielmelli ha ascoltato i ricercatori coinvolti nelle attività scientifiche legate alla riabilitazione e all’ambient assisted living e ha osservato il funzionamento delle soluzioni di motion analysis, gli ambienti di realtà virtuale e aumentata per la riabilitazione fisica e cognitiva del paziente, i sistemi a supporto delle decisioni sviluppati per i pazienti e i clinici, i dispositivi di robotica medicale per la riabilitazione degli arti.

Nella foto Eugenio Guglielmelli, prorettore del campus Bio-medico di Roma, professore ordinario di “Bioingegneria della Riabilitazione, Valutazione e Gestione delle Tecnologie biomediche” e direttore scientifico Fondazione Don Gnocchi (credit: sito web Università Campus Bio-Medico di Roma)