In continuità con la vittoria ottenuta l’anno precedente, il team bisCARI del Joint Research Laboratory di Controlli Automatici per la Robotica Intelligente (JRL-CARI), sviluppato tra CNR-STIIMA e UNIBS, ottiene il secondo posto nell’edizione 2023 della Robothon® The Grand Challenge, competizione internazionale di robotica organizzata da munich_i e Automatica Messe e sponsorizzata da Siemens, Huawei e Accenture.

La sfida prevedeva lo sviluppo di una soluzione robotica per il completamento di task di manipolazione su una piattaforma prototipale fornita dalla Technische Universität München (TUM), sponsor tecnico dell’iniziativa. La competizione si prefigge di favorire la ricerca di metodi innovativi per il disassemblaggio di rifiuti elettrici ed elettronici. Venti squadre da tutto il mondo hanno concorso per trovare in un solo mese di tempo la soluzione più efficiente e robusta, proponendo anche una propria applicazione su un rifiuto elettronico a loro scelta. Il team di quest’anno è composto dai dottorandi Michele Delledonne e Michele Ferrari del corso di Dottorato in Ingegneria Meccanica e Industriale (DRIMI con borsa finanziata da CNR-STIIMA) presso l’Università degli Studi di Brescia, da Samuele Sandrini del Dottorato Nazionale in Intelligenza Artificiale (PhD-AI) e Roberto Fausti del Dottorato Nazionale in Robotics and Intelligent Machines (phDRIM con borsa finanziata da CNR-STIIMA). Tutti i membri sono affiliati all’Istituto di Sistemi e Tecnologie Industriali Intelligenti per il Manifatturiero Avanzato del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR-STIIMA), partner del gruppo di controlli automatici dell’Università degli Studi di Brescia.

La cerimonia di premiazione si è svolta il 29 giugno presso la fiera Automatica Messe, la più importante fiera dell’automazione in Europa e tra le più influenti al mondo. In questa occasione, la squadra ha presentato la propria soluzione e si è aggiudicata un premio di 5.000€.