Referente scientifico:

Partner:
CNR-STIIMA (IT)
IRCCS E. Medea – La Nostra Famiglia (IT)
UniverLecco (IT)

Tipologia: INAIL

Anno fine: 2021

Anno inizio: 2017

Durata: 4

Costo complessivo: € 1.300.000,00

Finanziamento complessivo: € 975.000,00

Costo STIIMA: € 860.535,89

Finanziamento STIIMA: € 860.535,89

Coordinatore: STIIMA-CNR

Rientr@ - simulatore di carrozina al fine di supportare la famigliarizzazione del nuovo utente, il supporto alla riprogettazione degli ambienti di vita e la verifica dei compiti.

Lo scopo del progetto Rientr@ è progettare e sviluppare un simulatore dedicato ad utenti costretti all’uso di una sedia a rotelle a seguito di un incidente avvenuto sul luogo di lavoro. La piattaforma Rientr@ sarà costituita da tecnologie di realtà virtuale immersiva e da una piattaforma meccatronica, sulla quale sarà montata una seduta configurabile con ruote attuate e sensorizzate, per la simulazione della guida manuale, e dei joystick a mano e a mento, per la simulazione di sedie a rotelle elettroniche. Il sistema consentirà all’utente di allenarsi nell’esecuzione di e nello svolgimento delle attività di tutti i giorni. Il training avverrà in un ambiente sicuro ed ecologico e, in particolare, prevedrà l’esecuzione di compiti specifici, la cui difficoltà sarà tarata sulle capacità effettive della persona, in ambiente outdoor, in casa e in ufficio. Il training nel simulatore si affiancherà al percorso riabilitativo standard di INAIL e – grazie alle tecnologie di realtà virtuale e alla piattaforma meccatronica – consentirà all’utente di eseguire un allenamento e un’auto-valutazione delle proprie capacità in un ambiente simile a quello reale.

Accanto allo sviluppo del simulatore, il progetto prevede anche lo sviluppo di un sistema a supporto delle decisioni, basato su tecnologie semantiche, il cui scopo è determinare le posizioni lavorative in cui l’utente su utente su sedia a rotelle potrebbe essere reintegrato, a partire dalla formalizzazione del suo stato di saluto e quindi dalla conoscenza delle sue capacità residue.

Principali prodotti della ricerca:
https://content.iospress.com/articles/work/wor182829