Referente scientifico:

Partner:
TALTECH - Tallinn University of Technology (EST)
Politecnico di Milano (IT)
CNR-STIIMA (IT)
Chalmers University of Technology (UK)
MTA SZTAKI (HR)

Tipologia: Europeo - Erasmus+

Anno fine: 2021

Anno inizio: 2018

Durata: 3

Costo complessivo: € 327.370,00

Finanziamento complessivo: € 327.370,00

Costo STIIMA: € 67.260,00

Finanziamento STIIMA: € 67.260,00

Virtual Learning Factory Toolkit

Gli insegnamenti universitari deve tenere il passo con il bisogno globale di competenze ICT accompagnate dalla comprensione della complessità industriale del XXI secolo. Le aziende manifatturiere devono gestire la costante evoluzione di prodotti, processi e sistemi di produzione che possono essere progettati, sviluppati e monitorati grazie a strumenti digitali.
Il progetto si concentra sullo sviluppo e integrazione di un Virtual Learning Factory Toolkit (VLFT), cioè un contenitore di strumenti digitali per supportare gli insegnamenti di ingegneria industriale. L’obiettivo di VLFT è di riportare agli studenti di ingegneria i risultati delle attività di ricerca nell’ambito della produzione digitale, dove fra i principali temi di ricerca si possono menzionare la modellazione, valutazione delle prestazioni, simulazione, analisi del ruolo delle persone e l’uso delle tecnologie di realtà virtuale e aumentata.
Inoltre, il progetto VLFT si occupa delle attività di collaborazione internazionale. L’insegnamento e l’apprendimento universitario deve adattarsi agli sviluppi relativi alla mobilità e alle caratteristiche multi-nazionali e distribuite delle aziende. Gli ingegneri non devono solo acquisire competenza nelle tecnologie allo stato dell’arte, ma anche collaborare in gruppi internazionali distribuiti in diversi siti e paesi. Pertanto, un altro obiettivo del progetto è il miglioramento e sviluppo dei processi di apprendimento in ingegneria anche attraverso la mobilità e la collaborazione internazionale. Ciò avverrà grazie a gruppi di studenti e tutor multidisciplinari e multiculturali provenienti da 3 università europee e 2 istituti di ricerca che collaboreranno nel corso del progetto, in particolare durante workshop e Joint Learning Lab.